Cambio di programma

image

Mai fidarsi delle apparenze: questa la morale della scoperta fatta ieri, studiando con più cura le mappe. Tutto è partito da un’osservazione di Stefano, il nostro documentarista, che se ne è uscito con un sorprendente “…e se invece che dal mar Nero partissimo dal Caspio?”
Proposta inizialmente bollata come pura follia: guardando una cartina geografica, la distanza è circa il doppio. Quando però si incomincia a ragionare, le cose cambiano.
La via di accesso all’Elbrus, infatti, si trova sul versante orientale della montagna, e questo significa che partendo dal mar Nero è necessario girare tutto intorno al massiccio, per di più prendendola piuttosto larga a causa dei tracciati stradali. Al contrario, la via di accesso dal mar Caspio è sostanzialmente lineare, e alla fine, con i suoi 500 km, risulta essere il percorso più breve e più veloce. E se record “From Zero To” dev’essere… Anzi, a ben vedere, non si partirà neanche da zero: come ci hanno insegnato a scuola, infatti, il Caspio si trova in una depressione (e ad essere precisi in realtà è un lago, ma talmente grande da essere assimilato a un mare). Il risultato è un “From -26 To Elbrus”: ma non saranno certo quei 26 metri in più di dislivello a creare problemi!

imageimage

Lascia un commento